Post con il tag: "(Romania)"



ARTE & MUSEI · 07. dicembre 2020
«La mia è un’arte introspettiva, di riflessione e di meditazione. Le mie opere nascono dalla necessità di conoscere me stessa, di comprendere chi sono, da dove vengo. Nascono anche dall’esigenza di cercare la verità delle cose. L’illusione inganna facilmente. Ma la vera realtà è solo la fantasia, una creazione vera della nostra mente». Intervista a Luminita Irimia, una donna che ha scelto di partire da Campina, un paese della regione storica della Muntenia (Romania) per vivere nell’arte.
POPOLI & TRADIZIONI · 05. settembre 2020
I paesi balcanici hanno mantenuto uno stretto legame con le antiche tradizioni pagane legate alla dimensione agreste. Quasi tutte le usanze hanno avuto origine prima delle incursioni romane e slave nella penisola. I due popoli che hanno lasciato il maggior numero di rituali sono i Traci e i Daci. Entrambe le civiltà praticavano culti pagani che hanno resistito all’avvento del cristianesimo. Uno dei rituali più mistici è la Paparuda o Dodola, un antico rito per invocare la pioggia.

STORIE & LEGGENDE · 30. agosto 2020
Nel cuore della regione romena dell’Oltenia, si trova un monumento che rende gloria a Decebalo, l'ultimo re della Dacia. I daci erano l’antica popolazione danubiana conosciuta per il carattere fiero e impavido. L’imprenditore romeno naturalizzato italiano Giuseppe Costantino Dragan ha voluto rendere omaggio all’ultimo re daco, edificando una colossale statua di Decebalo sulla riva romena del Danubio, nel luogo in cui si svolsero nel II sec. d.C. le due battaglie tra i daci e l’esercito romano.
POPOLI & TRADIZIONI · 28. agosto 2020
Il calendario delle feste tradizionali della Romania è denso di appuntamenti. Le celebrazioni più conosciute sono legate al Natale, ai giorni che precedono l’Epifania e all’inizio della primavera. Ci sono, tuttavia, altre feste meno note, ma che hanno un fascino misterioso. Tra queste, le più antiche sono la Festa di Dragobete e la Sânziene. Entrambe di origine daco-getica, queste celebrazioni rendono omaggio all’amore universale e alla fertilità.

POPOLI & TRADIZIONI · 19. agosto 2020
Maramureș, Romania. Lungo il confine con l’Ucraina, tra fitte foreste, buffi pagliai e chiese lignee, si nascondono piccoli borghi che con i loro colori contribuiscono a donare una bellezza eccezionale a questa regione, tanto da farla sembrare dipinta. Tra i paesi più belli va menzionato senza dubbio Săpânţa, un piccolo villaggio in cui si trova un campo santo fuori dl comune: il Cimitirul Vesel, il cimitero allegro.
STORIE & LEGGENDE · 17. agosto 2020
Il mese di marzo e l’arrivo della primavera sono all’origine di molte leggende e festività dei paesi balcanici. Alcune usanze come la festa di Mărțișor (l’equivalente romeno della martenitsa bulgara) e la figura da cui ha origine, ovvero Baba Marta, si ritrovano con alcune variazioni in tutti i paesi dell’area balcanica. In Romania l’arrivo della primavera è legato a Dochia, figlia di Decebalo, ultimo re dei Daci. La sua leggenda costituisce uno dei miti fondamentali della Romania.

MUSICA & CINEMA · 14. agosto 2020
È il 1835. La guardia Costandin e suo figlio attraversano il brullo paesaggio al centro della regione rumena della Valacchia. Stanno cercando uno schiavo di origine gitana che è scappato dalla casa di un proprietario terriero perché sospettato di avere avuto una storia con la moglie del padrone. Lungo il viaggio si trovano ad avere a che fare con persone di differenti nazionalità, tutti chiusi nei rispettivi pregiudizi, radicati di generazione in generazione.
ARTE & MUSEI · 09. agosto 2020
Nel cuore della Transilvania meridionale si trova Sibiu, una città che è sinonimo di multiculturalità, multietnicità e multiconfessionalità. Eletta Capitale della Cultura Europea 2007, questa affascinante cittadina, stupisce per dei particolari architettonici unici che le conferiscono un’atmosfera magica ed ineguagliabile.

ARTE & MUSEI · 24. luglio 2020
Da bambino scolpiva oggetti in legno mentre badava al suo gregge di pecore. Poi, grazie all’aiuto di un fruttivendolo, arrivò l’Accademia delle belle arti di Bucarest ed il successo a Parigi. Nacque così il genio romeno che rivoluzionò il concetto di scultura. Tra opere ispirate alle fiabe della campagna romena e alla magia africana, Constantin Brâncuși ricercò una forma pura ed essenziale che sprigionasse l’energia della materia.
MUSICA & CINEMA · 18. luglio 2020
Paparuda è un cortometraggio realizzato nell’ambito di un progetto internazionale per la valorizzazione del patrimonio culturale della Repubblica di Moldavia. Come si intuisce dal titolo, il tema del film è l’antico rituale pan-balcanico Paparuda, rivisitato in chiave contemporanea. La pioggia non è più solamente una precipitazione atmosferica per garantire la sopravvivenza, ma diventa un elemento vitale per nutrire la speranza nel futuro.

Mostra altro

SEGUI

SCRIVI

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER