STORIE & LEGGENDE

STORIE & LEGGENDE · 08. luglio 2020
Gli affreschi delle chiese della Cappadocia narrano le gesta eroiche dei primi martiri cristiani. Uno dei racconti più noti, vede come protagonisti un gruppo di soldati, noti alla comunità cristiana come i ‘’quaranta martiri di Sebaste’’. A differenza di molti altri, questo episodio è considerato autentico sia per l’esistenza di un ‘’testamento spirituale’’ redatto dagli stessi martiri prima di morire, sia per l’omelia di San Basilio Magno in cui vengono narrati tutti gli accadimenti.
STORIE & LEGGENDE · 29. giugno 2020
Dihya al Kahina è stata l’ultima regina del popolo berbero prima della conquista Omayyade del Maghreb nel VII secolo. Condannata dagli arabi e celebrata dai berberi, Kahina è divenuta il simbolo della resistenza berbera contro gli invasori islamici. Noti per essere i fieri ‘’uomini liberi’’, i Berberi hanno sempre difeso la propria identità culturale e ancora oggi protestano per ottenere il riconoscimento della loro lingua e della loro cultura in tutti i paesi del Nord Africa.

STORIE & LEGGENDE · 28. giugno 2020
ʿĀisha Qandīsha, francesizzato in Aisha Kandicha, è una jinniyya della mitologia berbera. La sua leggenda, dalle origini misteriose, è diffusa tra tutte le popolazioni nomadi e semi-nomadi del Marocco e dell’Algeria occidentale con alcune varianti. Secondo la tradizione, Aisha era una bellissima donna con le gambe di cammello o di capra che vagava di notte per sedurre e poi uccidere tutti gli uomini che incontrava sul proprio cammino.
STORIE & LEGGENDE · 17. giugno 2020
Viaggio a Istanbul alla scoperta del mito dell'Orient Express, il leggendario treno che ha avuto tra i suoi passeggeri Agatha Christie, Lawrence d'Arabia, Ian Fleming e molti altri. Non un semplice mezzo di trasporto, ma un tappeto magico verso l'Oriente. L’idea di creare un treno innovativo e lussuoso che collegasse Occidente ed Oriente nacque dall’intuito imprenditoriale del giovane belga Georges Nagelmackers, che fondò nel 1876 la Compagnie Internationale des Wagons-Lits.

STORIE & LEGGENDE · 13. giugno 2020
Nel cuore della regione romena dell’Oltenia, si trova un monumento che rende gloria a Decebalo, l'ultimo re della Dacia. I daci erano l’antica popolazione danubiana conosciuta per il carattere fiero e impavido. L’imprenditore romeno naturalizzato italiano Giuseppe Costantino Dragan ha voluto rendere omaggio all’ultimo re daco, edificando una colossale statua di Decebalo sulla riva romena del Danubio, nel luogo in cui si svolsero nel II sec. d.C. le due battaglie tra i daci e l’esercito romano.
STORIE & LEGGENDE · 13. giugno 2020
Il mese di marzo e l’arrivo della primavera sono all’origine di molte leggende e festività dei paesi balcanici. Alcune usanze come la festa di Mărțișor (l’equivalente romeno della martenitsa bulgara) e la figura da cui ha origine, ovvero Baba Marta, si ritrovano con alcune variazioni in tutti i paesi dell’area balcanica. In Romania l’arrivo della primavera è legato a Dochia, figlia di Decebalo, ultimo re dei Daci. La sua leggenda costituisce uno dei miti fondamentali della Romania.

STORIE & LEGGENDE · 09. giugno 2020
Il cinema ha il grande potere di creare miti o di riportare alla luce storie dimenticate o sconosciute. Quest’ultimo caso è quello di Laszlo Almasy, un aviatore ed esploratore ungherese che ha ispirato il celebre romanzo di Ondaatje Il paziente inglese. Nel 1996 il regista Minghella riscrisse la sceneggiatura e ne realizzò il film, ottenendo 9 premi Oscar. La figura del conte Almasy ha fatto sognare i cuori più romantici e gli appassionati del deserto. Ma chi era veramente il paziente inglese?
STORIE & LEGGENDE · 06. giugno 2020
Mardin, sud-est della Turchia. Tra i vicoli color ambra della città, due bellissimi occhi seguono i nostri passi. Due grandi occhi di donna che tutto vedono e che tutto sentono. Un rumore di risa. Un sibilo. E l’incantesimo è compiuto. Il suo nome è Şahmeran, la regina dei serpenti. Questa è la sua storia.

STORIE & LEGGENDE · 04. giugno 2020
Storia di San Giorgio, il soldato che sfidò l’imperatore Diocleziano per difendere la fede in Cristo. Nato in Cappadocia da madre palestinese e padre persiano nel 280, Giorgio dovette affrontare innumerevoli supplizi che lo portarono al martirio per decapitazione. Le sue imprese miracolose, come l’uccisione del drago e la resurrezione di un uomo morto da 460 giorni, hanno consacrato Giorgio come il santo più conosciuto e venerato al mondo.
STORIE & LEGGENDE · 04. giugno 2020
Cappadocia, Turchia. Nella Valle dei Piccioni di Uçhisar è ambientata un’antica leggenda che vede come protagonista Mahsen, una giovane ragazza che venne imprigionata dal malvagio padre, per impedirle di vivere il suo amore. In suo aiuto, intervennero gli amici piccioni, protagonisti di questa valle dalla bellezza senza tempo. Tra inganni e incantesimi, la tragedia di Mahsen tinge di romanticismo le piccionaie della Cappadocia, una terra ricca di storie e leggende.

Mostra altro

Polatus mela com est:


Maecenas vestibulum mollis diam. Pellentesque ut neque. Pellentesque habitant morbi tristique senectus et netus.

Proin sapien ipsum, porta a, auctor quis, euismod ut, mi. Aenean viverra rhoncus pede. Pellentesque morbi habitant morb.

Company Name | 123 A Street | City 38279

email: company@mycompany.com